Cronaca

Afragola – Alto impatto al rione Salicelle

A distanza di pochi giorni, i carabinieri della compagnia di Casoria, nell'ambito della
operazione "alto impatto", hanno predisposto un blitz nel rione Salicelle di Afragola,
effettuando perquisizioni per blocchi di edifici e al controllo di pregiudicati.
Rimossi apparati elettronici installati abusivamente per vigilare l’area e manufatti di
vario genere realizzati abusivamente.
Nelle prime fasi dell’intervento sono state arrestate 2 persone: una per evasione dagli
arresti domiciliari e l’altra su ordine di carcerazione.
Sequestrate anche due cappelle realizzate abusivamente da persone finora sconosciute
come ex voto alla “Madonna dell’Arco”; le luci di entrambe le cappelle erano alimentate
attraverso l'allacciamento con ai pali dell’illuminazione pubblica.
Inoltre, è stata abbattuta una sala ritrovo, costruita con tubi innocenti e teli di iuta.
All’interno del manufatto vi erano sedie e televisori che erano incustoditi e anche in
questo caso si usava energia elettrica rubata dall’illuminazione pubblica.
Un appartamento di circa 200 mq e’ stato sequestrato perché era stato realizzato
abusivamente rubando spazi condominiali. Le due donne che vi abitavano sono state
denunciate per abuso edilizio e furto di energia elettrica: anche loro usavano energia
elettrica rubata alla collettività.
Mentre su un’area di circa 2.000 mq e’ stato scoperto un locale realizzato abusivamente  per tenervi vari animali. All’interno sono stati trovati dieci galline, sei capre e sei  cani pastori tedeschi tenuti in cattive condizioni igienico sanitarie, nonchè quattro    cavalli e quattro puledri, trovati parte all’esterno e parte all’interno, vicino a un
calessino e materiale dopante. Gli animali sono stati sequestrati con il supporto di tecnici dell’asl.
Il titolare dell’insolita attività e’stato denunciato per abuso edilizio, maltrattamento di animali e detenzione illecita di materiale dopante.
I cavalli saranno sottoposti a controlli per accertare con sicurezza se sono stati
“trattati” con il materiale vietato per renderli più resistenti e veloci,presumibilmente nel corso di gare clandestine.
Tags

Articoli correlati

Close