EccellenzaVN Calcio

Nola – Cervinara piegato 3-0 per volare in finale playoff

la compagine di mister Liquidato vince grazie alla doppietta di Caruso e Scielzo

Grinta, coraggio e freddezza. La formula magica del Nola ha spezzato le catene del “Canada-Cioffi” di Cervinara permettendo ai ragazzi di mister Liquidato di imporsi con un secco 3-0 ai danni dell’Audax. Un solo risultato era a disposizione dei bruniani ed è arrivato nel migliore dei modi. Con il Cervinara non c’è stata mai partita, o quasi.

L’inizio è travolgente, nonostante il tifo incessante dei tifosi per i padroni di casa, è Caruso a sbloccare subito al terzo giro di lancette anticipando tutti gli avversari e piazzando la sfera sotto la curva dei tifosi nolani per il primo urlo di gioia. Sorpresa dal risultato l’Audax prova a reagire ma può solo provarci da lontano e senza efficacia con i tiri di Russolillo, Befi e Colarusso. il Nola però è più in gamba ed è pronto a colpire al primo errore altrui come poco prima della mezz’ora quando riesce con Scielzo a rubar palla a centrocampo, involarsi in contropiede e servire Caruso che può in corsa piazzare la sfera sul secondo palo e gioire per la doppietta personale. Il Cervinara accusa malamente il colpo e con l’ottima fase difensiva del Nola riesce a vedersi solo prima del riposo ma il colpo di testa di Taddeo finisce alto su azione di calcio d’angolo.

Mister Iuliano capisce la difficoltà venutasi a creare e al riposo negli spogliatoi riesce a ridare la giusta mentalità ai suoi uomini che nella ripresa cambiano decisamente passo incutendo timore e numerose difficoltà al Nola che vive il momento più difficile di gara nei primi 15’ della ripresa quando solo la fortuna e un super Avino mantengono il risultato fermo in favore dei bianconeri sul 2-0. Ed è nel momento migliore dei padroni di casa che il Nola cala il tris e chiude la partita: questa volta è Scielzo che va a prendersi la meritata ovazione quando riesce con il più facile dei tapin a marcare il tabellino in giusto anticipo sul cross pervenuto dalla destra chiudendo così virtualmente la partita. Il tris è una mazzata psicologica per i padroni di casa che non riusciranno più a risollevarsi moralmente e neanche nel gioco se non in una buona occasione prima del triplice fischio capitata fra i piedi di Saginario che sotto porta spedisce alto e fuori sia la palla che le speranze di disputare con l’Agropoli la tanto desiderata finale playoff.

Il tabellino:
CERVINARA-NOLA 0-3
Cervinara: Bruno, Ciampi, Russolillo, Befi, Fusco, Zerillo, Calandrelli (86′ Casale), Furno, Colarusso (78′ Pepe), Taddeo (69′ Saginario), Dragone. A disp. Cangiano, Castiello, Della Concordia, Guida. All. Iuliano
Nola: Avino, Paradisone (90′ Cossentino), Nocerino, Olivieri, Schioppa, Lenci, Caruso (92′ Grandi), Vaccaro (86′ Falanga), Zaccaro (83′ D’Abronzo), Scielzo, Colonna (83′ Tagliamonte). A disp. Esposito, Improta. All. Liquidato
ARBITRO: Matera di Matera
ASSISTENTI: Vitale di Napoli e Russiello di Frattamaggiore
RETI: 3′ e 29′ Caruso, 66′ Scielzo

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Close